Magma

Sabato 30 Marzo 2019

Massimo Bertolini

Castello Di Costigliole D'asti 
30 Marzo / 30 Giugno 
2019

Massimo Bertolini 
MAGMA
il destino della forma e la scultura come impronta del nostro divenire

a cura di Claudio Cerrato 
testo critico Giuseppe Cordoni

Orario: 
sabato 16:00 - 19:30
domenica 10:00 - 12:30 / 16:00-19:30 
costigliole.cultura@gmail.com 
prenotazioni cel. 3481387521

Nell'ambito del progetto "Castello di Costigliole d’Asti, il racconto e la cultura del territorio" promosso dall'Amministrazione con partnership, sostenuto dalla Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) attraverso il bando "I luoghi della cultura 2018", è prevista una nuova mostra nelle suggestive sale al Piano Nobile.
Essa è realizzata in collaborazione con le associazioni Costigliole Cultura e Davide Lajolo e con il patrocinio della Regione Piemonte e della Provincia di Asti.
Lo scultore toscano torna nuovamente nell'astigiano. Vi venne la prima volta nel 1986. Partecipò, allora, alla Prima Biennale di scultura di Asti, voluta da Clizia Orlando, Claudio Cerrato (galleristi dell'Archivolto di Asti), dall'architetto Salva Garipoli, curata e presentata dal critico Mario De Micheli. In quell'occasione Massimo Bertolini era stato segnalato da Floriano Bodini suo docente di scultura all'Accademia di Belle Arti di Carrata.
In seguito è stato più volte nelle terre del Monferrato: invitato a collettive di scultura, ha tenuto nel 2000 una personale presso la galleria Il Platano di Asti, quindi una rassegna presso la chiesa romanica di San Lorenzo di Tigliole (AT) nel 2003, e alla collettiva per i 100 anni dalla nascita dello scrittore Davide Lajolo nel Castello di Costigliole nel 2012.
Nell'attuale mostra Massimo Bertolini presenta opere eseguite con una vasta gamma di materiali (marmo, legno, ferro, corda e corden) negli ultimi anni. La personale si sviluppa in sette sezioni e presenta, inoltre, alcune sale dedicate a disegni e documentazione relativa a importanti momenti e avvenimenti artistici recenti che lo hanno visto protagonista. 
Il professore Giuseppe Cordoni nella attenta rappresentazione in catalogo definisce l'artista lucchese profondamente radicato nella grande tradizione della scultura toscana, ma sempre aperto ad una incessante e proficua evoluzione; in particolare le opere presentate nelle sale del castello sono "l'ultimo approdo di una lenta decantazione stilistica". Bertolini partito da una forma statuaria figurativa è arrivato alla attuale fase artistica sottraendo, scremando fino a portare le sue opere all'essenza, a semplici sagome senza volto.

Comune di Costigliole d'Asti utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento